NEWSLETTER

1 | 2017

Salta a:

Mercato autoricambi: I tempi stanno cambiando, non vi pare?

Lo sapevate che...

Accesso alle informazioni di riparazione e manutenzione dei veicoli

 

Mercato autoricambi: I tempi stanno cambiando, non vi pare?

Praticamente ogni giorno leggiamo o sentiamo di test su auto a guida autonoma, auto elettriche ibride, aumento dei veicoli elettrici plug-in in vendita, ecc.

In altre parole, articoli sul presente e il futuro del mercato automobilistico. A questo proposito, il sito “Green Car Report” ha condotto alcuni sondaggi sulle future tendenze in ambito di guida.

 

Tra i quesiti posti figuravano ad esempio: “Che tipo di veicolo guiderai tra 10 anni?” e “Quando pensi che acquisterai l'ultimo litro di carburante fossile?”

Circa il 60% dei rispondenti prevede di guidare un'auto a emissioni zero tra 10 anni, e, molto probabilmente, un modello a elettrico a batteria. Il 43% circa assicura che guiderà esclusivamente auto a zero emissioni.  Ciò potrebbe comprendere naturalmente veicoli a idrogeno a celle di combustibile.

Per quanto riguarda "guidare" veicoli del tipo a guida autonoma, circa il 31 percento considera realistica la possibilità di passare a questo tipo di mobilità entro il periodo analizzato dal sondaggio.

Solo il 9 percento dei partecipanti al sondaggio ritiene che, tra 10 anni, guiderà ancora lo stesso tipo di auto di adesso.

Per quanto riguarda l'acquisto dell'ultimo litro di carburante fossile, circa un terzo ha risposto che potrebbe accadere prima del 2025.

 

Ancora bassa la quota di mercato delle auto elettriche.

Ad oggi (cifre del 2015), le auto elettriche (comprese quelle ibride) incidono solo per poco più dell'1% sulla quota di mercato della flotta automobilistica europea. Se le previsioni dei consumatori si avvereranno, è evidente che, entro il periodo analizzato dal sondaggio, la tecnologia automobilistica cambierà radicalmente per quanto concerne sia le funzionalità di guida autonoma, sia i veicoli a emissioni ridotte o zero emissioni.

Le auto che attualmente circolano nell'UE hanno in media 10 anni, quindi si osserva un aumento dal 2006, quando tale cifra era pari a 8,4 anni. La ragione è probabilmente da imputarsi alla maggiore durata e alla migliore qualità delle auto e alla recessione economica in atto dal 2008.

Ciò potrebbe indicare che forse sarà necessario un tempo leggermente più lungo prima che la flotta di veicoli in circolazione rifletta la situazione prospettata dal sondaggio.  Gli esperti ritengono che una stima realistica della quota di mercato che i veicoli elettrici possono raggiungere (in un'ampia prospettiva) sia l'8% entro il 2025.

Questa cifra può facilmente cambiare, influenzata dal modo in cui governi e fornitori propongono e offrono incentivi per conformarsi ai requisiti ambientali e favorire una mobilità sostenibile.  La fascia di prezzo può avere un impatto anche maggiore sulla decisione finale dei consumatori, che potrebbero continuare a optare, di preferenza, per auto a basse emissioni.

Ma siamo ancora nel campo delle ipotesi. L'unica cosa che azzardiamo prevedere è che nulla resterà immutato. Le cose cambieranno nel mercato automobilistico (compreso il mercato autoricambi). Nuove tecnologie richiedono nuovi tipi di componenti e di attrezzature da officina. Dobbiamo seguire gli sviluppi da vicino, perché il cambiamento potrebbe verificarsi prima di quanto previsto.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Lo sapevate che...

  • Nei primi anni del 20° secolo, i cavalli causavano un tale livello di inquinamento (attraverso i loro escrementi) che le auto erano considerate l'alternativa "verde"...   – forse perché, al tempo, 3 auto su 4 erano azionate a vapore o elettricità!
  • Lo stato del Nevada, negli USA, è stato il primo a rilasciare patenti per auto a guida autonoma (nel 2012).
  • La Norvegia ha il maggior numero di auto elettriche pro capite. 19 ogni 1.000 abitanti. Nel 2016 le auto elettriche hanno inciso per il 20% di tutte le registrazioni di auto nuove: generosi provvedimenti statali, ad esempio, agevolazioni fiscali, pedaggi e parcheggi gratuiti in città, hanno catapultato la Norvegia in cima alla classifica per le auto elettriche.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Accesso alle informazioni di riparazione e manutenzione dei veicoli

Commissario UE: Maggiore accesso alle informazioni tecniche.

 

Ormai da alcuni anni, case automobilistiche e officine indipendenti stanno discutendo della misura in cui queste ultime possono accedere ai dati tecnici dei produttori di auto.

La commissione U

 

E è a favore di un maggiore e più facile accesso a queste informazioni tecniche da parte delle officine indipendenti.

In una recente relazione, il commissario UE per il mercato interno ha dichiarato che c'è ancora un ampio margine di miglioramento in materia.

I veicoli sono sempre più complessi. Il gran numero di parti di ricambio e il maggiore ricorso all'elettronica rendono sempre più importante l'accesso alle informazioni da parte delle officine indipendenti, al fine di assicurare riparazioni corrette e accurate.  Lo stesso vale per i produttori di ricambi e attrezzature, che devono conoscere le specifiche. Anche le società che operano nel settore soccorso stradale devono sapere come gestire guasti o situazioni di servizio differenti nel modo giusto.

In generale, i produttori di auto sono migliorati in termini di condivisione delle informazioni, ma restano ancora alcune problematiche da risolvere, soprattutto per l'accesso alle pagine web con i dati tecnici.